BLOG

- LA SORGENTE DEL SILENZIO -

La Risposta sei Tu

16/08/2016

Cerchi la Libertà. Torna a te stesso, sono là gli occhi che ti possono far vedere la porta d’uscita. Dove stai cercando? Con cosa ti stai identificando? Lo so non è facile interpretare il ruolo dell’Essere Umano. Ma ancora più impegnativo è tutto lo sforzo che stai facendo per assumere sembianze che non sono le tue, per diventare qualcuno che possa sembrare accettabile e riconosciuto da questo mondo. Ma questo mondo come fa a riconoscerti se rappresenta l’inganno da cui ti vuoi liberare? In realtà non c’è nulla da riconoscere, ti puoi quindi rilassare. E non c’è neanche nessuno che ti possa riconoscere, in quanto i fantasmi non ne hanno il potere. Questo è solo un gioco, inventato per intrattenerti. Vuoi uscire dal gioco, allora torna a te stesso e rimani fermo nella tua posizione. Rimani a respirare l’aria, rimani semplice, rimani nelle sensazioni istantanee. Non c’è nessun traguardo da raggiungere. Cosa stai cercando? Lo so, il tuo me vuole garantirsi una continuità e cerca risposte all'infinito, ovviamente le cerca dove non le può trovare, in un luogo lontano e immaginario, così la ricerca può diventare infinita e il tuo me anche. Ma come fa qualcosa che è illusorio a diventare infinito?  Questa è la trappola, pensare di dover diventare qualcun altro, seguendo strade illuminate da maestri o da chiunque tu segui, cieco di fronte alla tua condizione. Diventi così solo un recipiente da riempire con tante cose che non ti serviranno mai.

Ti stai solo appiccicando addosso tanti “post it”, tanti promemoria che rappresentano quello che non sei: idee, pensieri, emozioni, credenze ecc., ma che sei invece convinto di essere. La tua ricerca di liberazione diviene così fuorviante perché ti allontana dalla tua vera essenza. Crei, in questo modo, strati su strati di post it che ti fanno perdere di vista anche il motivo per cui stai ricercando. Oggi, infatti, masse di persone frequentano tanti percorsi contemporaneamente, percorsi di ricerca spirituale,  rendendo la loro ricerca quantitativa, profetizzando un pugno di personaggi che diventano le celebrità del momento nel campo della ricerca spirituale. Del resto se una persona non si sente sicura di se stessa, ha bisogno di qualcuno da seguire, una guida, che nella maggior parte dei casi la rende, inconsapevolmente, di nuovo schiava di un sistema che offusca la via d’uscita, che invece si trova proprio nel posto più vicino.

Identificandoti con ogni cosa, perfino con la ricerca, di qualsiasi natura essa sia, spirituale o scientifica è uguale, accresci la tua sofferenza perché ti rendi di nuovo cieco di fronte alla vita che scorre davanti ai tuoi occhi. Sempre di più hai allora bisogno di risposte e ricomincerai la tua folle ricerca, senza tregua, come il criceto nella gabbia che corre all'interno di una piccola ruota.

Fermati a respirare l’aria, togli i post it di dosso e comincia ad aprire gli occhi, per vedere finalmente la tua umanità con semplicità nel tuo essere Uomo o Donna, straordinariamente vivo, nell'unica vita che tutto permea, una Sorgente incommensurabile ed Eterna. Questo non si può ricercare perché accade, non dipende dalla volontà di un me illusorio. Quando la tensione, che si alimenta mentre sostieni tanta illusione, si rilassa, tutto ciò accade, ma non sai quando accade perché in realtà questo rilassamento esiste già. In esso però non ti puoi tuffare finché sei impegnato a essere qualcuno e a nutrire quella tensione che ti fa vivere con gravosità la tua vita. Tutto quello di cui il tuo me si è accessoriato serve solo a tenere in piedi una prigione di sabbia o di fumo. Anche le paure, tutte quelle paure limitanti non esistono, esistono solo nella tua mente che è pure lei un’invenzione, illusione dentro illusione. Quando hai paura, quindi, fermati a respirare l’aria e chiediti “Cosa sento?”. Torna a te stesso.

 

Anna Di Natale

www.letturadellaura.it

Please reload

Questo sito web www.letturadellaura.it non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.

Per Contattarci          Chiama il Tel. +39 348 0007307          Tel. +39 348 0606735          E-mail: scuolaletturadellaura@gmail.com