• Enrica Bennati

"La Natura Energetica del Corpo" - Articolo di Enrica Bennati - diplomata alla Scuola di L


“In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio, e il Verbo era Dio.” Vangelo secondo Giovanni; 1,1.

L’Universo è un immenso oceano di vibrazioni, in cui tutto e tutti siamo immersi costantemente, da cui ogni cosa ha inizio e a cui ogni cosa ritorna, incessantemente. Noi tutti viviamo circondati da questa infinita “energia” di cui siamo parte. Questa Grande Energia regola la Vita e le Leggi dell’intero Cosmo. Ciò che chiamiamo Realtà è solo una parte di ciò che esiste. Siamo abituati a pensare che soltanto ciò che cade sotto il controllo dei cinque sensi sia realmente “vero”. Eppure, da sempre, l’Essere umano ha sentito l’esigenza di credere in qualcosa che non si vede, non si sente, non si tocca e non ha odore, non ha gusto né sapore. Da sempre, è stata evidente l’esistenza di Qualcosa di più “grande”, qualcosa di indefinibile, che si può solo percepire e intuire, qualcosa di ineffabile che circonda tutte le cose, che pervade ogni cosa. La realtà, infatti, non è sempre spiegabile in maniera razionale o scientifica. Spesso la sua trama sfugge ad un senso logico e si sviluppa attraverso disegni sottili e non sempre lineari, talvolta così complessi e tortuosi da risultare di difficile comprensione alla nostra mente. E così fatichiamo a coglierne il significato più vero e profondo.

Ciò che appare ai nostri occhi come realtà oggettiva, è comunque sempre una visione soggettiva. Infatti, se ci poniamo alternativamente ai quattro angoli di una stanza, ciò che vediamo non sarà uguale ogni volta, perché la nostra prospettiva sarà cambiata e, tutto quello che sta dietro di noi, non ci sarà visibile. Pertanto avremo sempre e comunque una visione parziale delle cose. Cercare di trovare una realtà assoluta uguale per tutti, significa trovare un contatto con l’inconscio universale, il tutto, l’assoluto. Questo richiede un percorso che apra alla percezione e alla conoscenza di sé come parte di un tutto, e permetta di trovare un fattore unificante attraverso il quale riuscire ad arrivare al contatto con un’essenza di verità. Cercare il significato dell’esistenza dentro di noi porta a risvegliare uno strumento, la coscienza, capace di cogliere l’essenza più sottile e profonda e aprire e ricompattare un canale del sentire più puro e intuitivo, non condizionato da reazioni emotive o elaborazioni mentali.

Tutte le forme fisiche, viventi e non, sono tenute insieme da un campo di energia elettromagnetico. Nel passato, in molte culture, gli studiosi hanno esplorato e riconosciuto l’importanza di un sistema energetico del corpo. Oggi molti ricercatori sanno che il corpo umano ha un campo di energia, chiamato campo morfogenetico o campo del corpo, e ne stanno studiando le caratteristiche. La Biologia Evoluzionista ha scoperto che c’è una gerarchia dei “campi” che organizzano il funzionamento del corpo. C’è un campo complessivo dell’intero corpo e poi dei campi secondari o modulari per i diversi organi (braccia, mani, gambe, ecc.) e per i tessuti, e anche quelli per le cellule. Tutti i campi sono olistici, così come quelli gravitazionali. C’è poi un campo morfico che si relaziona con il DNA e le informazioni genetiche del nostro corpo.

Già nel 1920 l’analogia con i campi magnetici ha portato i biologi evoluzionisti a ipotizzare l’esistenza della teoria dei campi di controllo in biologia. Questi campi energetici possono fornire le informazioni necessarie per il controllo del corpo. Sappiamo che tutti gli esseri umani cominciano la loro vita come una cellula che cresce e si divide, sviluppando poi i diversi organi. Ma come fanno le cellule a sapere cosa diventare? E chi o che cosa decide come regolare le varie funzioni: pressione, circolazione, temperatura, ecc.? Alcune parti del campo regolano i muscoli e i tessuti connettivi, altri parti sono connesse al cervello e al sistema nervoso, altre ancora portano le informazioni genetiche, e così via. Esiste un legame con la medicina, ma siamo a un livello più avanzato, poiché i campi morfogenetici o campi d'informazione sono sistemi di controllo sopra e oltre il livello molecolare, o livello biochimico. Questi sistemi organizzano il corpo e gli organi che si sviluppano, mantengono la forma del corpo, aiutano a guarire dalle malattie e sono alla base della rigenerazione delle cellule. Anche gli animali e le piante sono dotati di questi sistemi. Possiamo dire che il corpo umano è formato da informazioni strutturate, è un campo energetico di onde fisse permanenti, scalari, proporzionalmente organizzate e strutturate, che contengono una enorme quantità di informazioni. Il campo energetico umano è quindi un campo di energia pieno di schemi d'informazioni. Tutti gli organi generano campi specifici propri. In particolare c’è un organo, il cui campo, assai significativo, sembra influire su tutto il corpo. Alcuni scienziati hanno dimostrato che siamo un sistema d'informazioni e che questo sistema è totalmente localizzato nel corpo. Il nostro corpo è sempre alla ricerca d'informazioni coerenti e noi accediamo costantemente alle informazioni del campo, che sono in contatto tra loro e con il campo energetico complessivo e con tutte le cellule che formano il nostro organismo. La coordinazione è raggiunta grazie ad un sistema di campi di onde scalari, a un continuo scambio tra le cellule, così che, in ogni momento, ogni cellula sa cosa sta accadendo alle altre. Se pensiamo che nel nostro corpo sono presenti più di 70.000 miliardi di cellule, comprendiamo l’importanza di questi campi di onde scalari, capaci di organizzare gli scambi di informazioni.

Se partiamo dal concetto che la materia è energia compressa, le informazioni sono schemi di energia. C’è un flusso continuo d'informazioni che attraversano il nostro corpo e che si diffondono nel sistema nervoso e nei tessuti. Si ha, quindi, un sistema d'informazioni, che regola il flusso continuo di queste. Si è visto, infatti, che le informazioni presenti hanno una struttura, cioè un ordine e anche una certa direzione, perciò danno luogo ad un sistema. E quello che determina il campo del corpo è l’ordine stesso. Una scoperta importante, negli anni ’80 del secolo scorso, è stata che il sistema cinese di Agopuntura è un sistema strutturato di flussi d'informazione. Questi flussi sono organizzati attraverso i meridiani in un certo ordine e seguono una certa direzione. Secondo Einstein, e altri scienziati dopo di lui, le informazioni devono essere interscambiabili e avere un’onda nello spazio. Quello che avviene, e che gli scienziati hanno visto, è che si ottiene un’onda di energia, e su quell’onda s'imprimono informazioni. Il numero delle informazioni che si possono imprimere sembra non avere limiti. A questo punto le informazioni diventano un tipo di energia perché rappresentano un ordine nello spazio.

La moderna Medicina Informazionale si basa sull’ipotesi che la malattia/disagio/ malessere nascano da un errore o falla nell’informazione, perciò, una volta individuata l’informazione errata, va a correggerla, e, al suo posto, inserisce un’informazione corretta. Ciò che si evince da tutto questo è che il sistema di controllo sul corpo non è determinato solo dal DNA, o dai geni, o dalla chimica, ma dalle informazioni che sono disponibili nel campo. E, si potrebbe dire, di tutto ciò che può entrare in esso. Alcuni ricercatori hanno cercato di arrestare il sistema di distorsione in atto nelle malattie, e individuare le informazioni dannose. Lavorando su di esse e correggendo le informazioni errate, e immettendo nuove e corrette informazioni, pare che sia possibile influire sugli stati del corpo e ottenere risultati a livelli di trasformazione nella biochimica e nella fisiologia del corpo. Dunque, il “campo” è la forza che domina le particelle, e le particelle subatomiche si scambiano energia l'una con l'altra, formando particelle virtuali (?) E questo avviene in un battere di ciglia, a una velocità molto superiore a quella della luce. La Fisica Quantistica ci dice che sono molto importanti gli scambi invisibili tra le particelle. Inoltre il carattere stesso della materia è fortemente dominato dal campo e dalle forze invisibili.

Il campo e le forze invisibili intorno a noi sono le uniche forze che dominano le particelle (quanti). Così, questa sarà la medicina del Futuro: immettere informazioni adeguate e creare o ripristinare il benessere. Il campo energetico umano è la manifestazione dell’energia universale che è intimamente connessa con la vita dell’uomo. Si può considerare come un corpo luminoso che circonda e compenetra il corpo fisico ed è conosciuto come “Aura” o campo elettromagnetico. Anche gli animali, le piante e i minerali lo possiedono. Assume l’esistenza di un campo di energia collocato dentro e intorno al corpo, lo avvolge come un guscio d’uovo e si suddivide in diversi strati, chiamati “corpi sottili”, che s'irradiano dal corpo, lo circondano, si compenetrano e interagiscono tra loro, influenzandosi reciprocamente. Tali strati sono costituiti da una sostanza di consistenza maggiore a contatto con il corpo e sempre più lieve allontanandosi progressivamente verso l’esterno. Le vibrazioni di questi corpi sottili, possiedono frequenze più alte man mano che si allontanano dal corpo. In altre parole, l’Aura è formata dal flusso di tutte le informazioni che arrivano dal cosmo incessantemente (arrivano al nulla e tornano al nulla), poiché il campo energetico dell’aura è generato dal totale dei campi energetici di tutti i filamenti del DNA, che funzionano come computer cosmici e sono un canale attraverso cui passa il flusso d'informazioni. Il DNA funziona come un'antenna: riceve e trasmette onde di forma, che sono onde olografiche, ampie e cariche di contenuto (sensazioni, forme, profumi, colori, etc.).

Tratto dalla Tesi di Enrica Bennati dal titolo “Le vibrazioni sottili e la creazione e trasformazione del campo energetico”.

Enrica Bennati si è diplomata alla Scuola di Lettura dell’Aura - Metodo Lecopea ©.

www.letturadellaura.it

#letturaaura #letturadellaura

82 visualizzazioni

BLOG

- LA SORGENTE DEL SILENZIO -

Questo sito web www.letturadellaura.it non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.

Tel. / WhatsApp:  Anna Di Natale  (+39) 348 0007307  -  Roberto Mantovani  (+39) 348 0606735  -  E-mail: scuolaletturadellaura@gmail.com